31° edizione

Badia a Passignano, Festival di Pentecoste bis con Mozart

All'interno del meraviglioso complesso dell'Abbazia della Badia di Passignano, ieri sera si è inaugurato le serate musicali con l'Op. 18 e l'Op. 34 di Brahms

Tavarnelle val di Pesa (Firenze). Inaugurato ieri sera il Festival di Pentecoste. Giunto alla sua 31° edizione, l'evento organizzato dall'Unione comunale del Chianti e Amici della Musica ha aperto la sala del Cenacolo del Ghirlandaio per il primo dei suoi concerti in programma.
All'interno del meraviglioso complesso dell'Abbazia della Badia di Passignano, ieri sera si è inaugurato le serate musicali con due opere di Brahms.
Nella sala refettorio dei monaci, al lato del chiostro, un folto pubblico ha applaudito i membri del Quartetto di Torino, insieme a Tiziano Mealli, Cristophe Giovaninetti, Antonello Farulli ed Andrea Nannoni.
I musici hanno suonato in nero vestiti sotto l'affresco del Ghirlandaio rappresentante l'ultima cena. Restaurato da poco, il dipinto è tornato al suo splendore regalandoci la vista della maestria pittorica del grande artista che impiegò 15 anni per eseguirlo.
Sopra l'affresco del lungo tavolo da cui ci osservano i 13 personaggi, con Giuda di spalle al pubblico seduto davanti alla figura del Cristo che accoglie alla sua sinistra il discepolo prediletto, le due scene della cacciata dal Paradiso e il fratricidio di Caino ed Abele, sono in tutta la loro forza pittorica un esempio mirabile d'arte quattrocentesca.
Aperto il concerto con il Sestetto n.1 in Si bemolle maggiore per archi, Op.18 per 2 violini, 2 viole, 2 violoncelli.
Il secondo tempo ha visto l'entrata anche di Tiziano Mealli al pianoforte, con l'esecuzione del Quintetto in Fa minore per pianoforte e archi Op. 34 per pianoforte, 2 violini, viola, violoncello.
Alla fine del concerto, applauditissimo, i musici hanno regalato un bis con musiche di Mozart.

Categoria: