Video-spot Festival

Giovani sportivi senesi esempio di fair play

Sport e fair play: consegnati a Roma gli Award, best video "Si gioca solo con regole condivise" dei ragazzi del liceo sportivo Galilei di Siena

Siena. Dalla Toscana, un monito al mondo giovanile dello Sport, affinché la disciplina delle regole sia presente e porti l'attività del gioco ad essere considerata esempio di un corretto codice etico e civile.

Sport e fair play: consegnati a Roma gli Award della quarta edizione del Video-spot Festival alle scuole superiori italiane sul tema 'Vivere da sportivi, a scuola di fair play'.

Si tratta di una competizione multimediale inserita in una campagna di sensibilizzazione giovanile sul significato sociale dei valori etici dello sport. 12 le scuole finaliste, 6 i premi assegnati nella sezione Video, 7 per gli Spot, due alla sezione Speciale e 2 fuori concorso agli Ospedali Pediatrici.

I best video 2017 sono 'Salviamo gli ultras' realizzato dagli studenti dell'istituto Tommaso D'Oria di Ciriè (Torino) e 'Si gioca solo con regole condivise' dei ragazzi del liceo sportivo Galilei di Siena.

La cerimonia finale di premiazione si è svolta alla Scuola Superiore di Polizia.

Tema della competizione multimediale 2017 lanciata da Monica Promontorio, sono stati in particolare i temi d'integrazione, inclusione, bullismo e cyber-bullismo, parità di genere, ambiente.

Categoria:

Regione: