movimento Coemm

Firenze, Economia e Salute per un cambio di paradigma

Serve giungere ad una massa critica, consapevole, che si stringe attorno ad un Progetto di cambio di paradigma epocale:il Progetto COEMM

Firenze. Oltre 30mila sono iscritti al gruppo chiuso Facebook, ma sono quasi tre volte quelli diligentemente segnati sulla piattaforma che li raccoglie.
Stiamo parlando del Coemm, un progetto tutto italiano, partito con silenziosa discrezione ma capillare diffusione, che ha risvegliato nella massa che vi partecipa il desiderio di mettersi in gioco, uscire allo scoperto, informare, proporre e forse fare una nuova politica.

Su internet non mancano commenti denigratori, ma il popolo dei “Salotti Solidali”(o Clemm, circoli locali etici per un mondo migliore), sembra non accorgersene.

“Ora si deve e si può”, incita il Segretario del Coemm Maurizio Sarlo, “serve giungere ad una massa critica, consapevole, che si stringe attorno ad un Progetto di cambio di paradigma epocale! Un progetto democratico, con quattro semplici regole, ma assolutamente valoriali! Un Progetto che ha già dimostrato quanto l'equilibrio costi/benefici sia possibile! Il Progetto COEMM".

In un'Italia dove il tempo dedicato allo studio, alla cultura, all'informarsi sui libri e sui giornali, è quasi nullo, dove manovre fiscali e leggi uccidono senza pietà la dignità di donne, uomini, giovani e anziani, Maurizio Sarlo ha saputo creare un movimento culturale che rischia di diventare uno tsunami che, dall'Italia, si diffonde in tutto il mondo.

Firenze accoglie una giornata interamente dedicata all'economia e alla salute, organizzata dai partecipanti al Progetto e aperta a tutti.

Uno sguardo scientifico alle nuove tecnologie che ci stanno portando ad una diversa consapevolezza di sé, dai chip sottocutanei alle interconnessioni virtuali.

Una presa di coscienza riguardo ad un'alimentazione che tenga conto di ciò che mangiamo, insieme agli studi agronomi di chi ha dedicato la sua vita ad un'agricoltura sana e sostenibile.

Organizzata dal referente regionale Andrea Andreini insieme ai partecipanti di una trentina di “Salotti”della Provincia di Firenze, la giornata si aprirà alle ore 10, Domenica 22 Ottobre alla terrazza Martini dell'Hotel Varieté in V.G.Dalla Chiesa.